Il rilancio delle imprese: incentivi per le Start up

Tra le tante misure adottate a favore della crescita economica alcune sono state riservate alle Start up innovative. Contributi, finanziamenti e agevolazioni sono gli strumenti che le regioni hanno messo in campo per sostenere la ripresa del tessuto economico del paese. Vediamo insieme i bandi attivi a favore delle start up.
VALLE D’AOSTA: CONTRIBUTI PER L’AVVIO DI START UP INNOVATIVE

Il bando eroga contributi a fondo perduto, fino al 60% delle spese ammesse, a start up innovative attive da meno di 3 anni per la realizzazione di piani di sviluppo delle imprese e nei limiti dell’importo massimo variabile da 50.000 euro a 150.000 euro

SARDEGNA: CONTRIBUTI PER LA COMPETITIVITÀ DELLE STARTUP INNOVATIVE

Il bando si rivolge alle Startup, Micro e Piccole Imprese (MPI) costituite da non più di 36 mesi al momento della presentazione della domanda ed eroga un contributo a fondo perduto fino al 90% del valore del progetto e sino a un massimo di € 100.000 per l’avvio di startup e/o per lo sviluppo di nuove imprese innovative

ROMA: CONTRIBUTI PER ACCOMPAGNAMENTO A PMI E STARTUP

Il bando si rivolge ad imprese e startup nella fase di consolidamento e sviluppo della Provincia di Roma, ed eroga voucher fino ad € 5.000 per l’acquisto di sistemi informatici di gestione, spese per la realizzazione di siti e sistemi web, acquisizioni di marchi e brevetti

LOMBARDIA: CONTRIBUTI ALLE GIOVANI STARTUP AGRICOLE

Il bando si rivolge ai giovani imprenditori agricoli (18-40 anni) che si insediano per la prima volta in azienda agricola ed eroga un premio forfettario di primo insediamento fino ad € 30.000

FRIULI: CONTRIBUTI ALLE START UP ARTIGIANE

Il bando si rivolge alle MPMI, ai consorzi e alle società consortili, anche in forma cooperativa, ed eroga un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese e fino ad € 75.000 per promuovere e sostenere la nascita di nuove imprese artigiane

Fonte: Fast Contributi